Combattere l’inverno con la skincare Avène

Freddo, sbalzi di temperatura ed inquinamento sono i peggiori nemici della nostra pelle durante la stagione invernale. Chi ha la pelle secca come la mia, in particolare, deve combattere ogni giorno contro antiestetici rossori e secchezza sul viso. Una decina di giorni fa la pelle del mio viso ha iniziato ad arrossarsi più del solito ed in poche ore il rossore si è associato a prurito e infiammazione, specialmente sulle guance e sul mento. Non avendo mai avuto a che fare con questo tipo di problema (rivelatasi poi dermatite), mi sono rivolta al mio farmacista, il quale mi ha consigliato – oltre ad un medicinale per combattere il prurito – tre prodotti della gamma Acqua Termale Avène: una crema detergente, una crema giorno e una maschera. Prezzo: dai € 15 ai € 20 circa ciascuno. L’esperienza è stata estremamente positiva – ad una settimana di distanza la mia pelle è notevolmente migliorata, sia per quanto riguarda il livello di idratazione che per il rossore, ormai completamente sparito.

Proprio per questo vorrei parlarvi in dettaglio di questi fantastico brand e darvi qualche consiglio di utilizzo dei prodotti basato sulla mia esperienza. L’acqua termale Avène – il nome deriva dall’omonimo comune francese nella regione dell’Occitania, attraversato dal fiume Orb, dove appunto sgorga quest’acqua – ha delle caratteristiche intrinseche che la rendono adatta in particolari alle pelli sensibili: debolmente mineralizzata e con un pH neutro, contiene una grande varietà di oligo-elementi benefici per la pelle. È proprio quest’acqua il principio attivo dei prodotti Avène, marchio dermocosmetico che nasce negli anni ’90, una quindicina di anni dopo l’acquisto da parte del gruppo Pierre Fabre dello stabilimento termale, che da realtà in disuso di trasforma in un centro dove ogni anno si trattano dermatiti atopiche di bambini e adulti, eczema, psoriasi e dermatosi pruriginose. Il primo prodotto che mi è stato consigliato è Cleanance Hydra, crema detergente lenitiva senza sapone (200ml). Sappiamo moltoAvenè bene che il calcare contenuto nell’acqua con cui ci laviamo il viso ogni mattina, associato al sapone, contribuisce in maniera notevole a seccare la nostra pelle e a renderla più vulnerabile agli agenti esterni. Questo detergente rispetta la sensibilità delle pelli disseccate e irritate lasciando la pelle immediatamente fresca e luminosa. Ne applico una noce di prodotto sul viso umido dopo averla emulsionata con dell’acqua ogni mattina e ogni sera, dopodiché tampono (non strofinate, mi raccomando!) bene la pelle con l’asciugamano. Per completare la mia attuale morning routine, dopo aver deterso la pelle uso la Antirougeurs Jour Crème Hydratante Protectrice, crema idratante protettiva per pelli sensibili e molto secche a tendenza couperosica (40 ml). Ne basta davvero una piccola quantità per avere una buonissima idratazione e vedere un’immediata attenuazione dei rossori del viso; dalla consistenza abbastanza densa, penetra rapidamente senza ungere e dà un’immediata sensazione di pelle protetta e pronta per affrontare le insidie della città, soprattutto il freddo e lo smog. In più gli agenti fotoprotettori proteggono anche dai raggi UV (SPF 20). Il terzo e ultimo prodotto che sto usando è l’Antirougeurs Calm Masque Apaisant, una maschera per pelli sensibili soggette a rossori (50ml). Come scritto sulla confezione, è indicata in caso di rossori diffusi o localizzati, fastidio cutaneo, pelle che tira e sbalzi di temperatura. Il bello di questa maschera è che si può applicare ogni volta che ne Avenèsentiamo la necessità e subito si ha una grande sensazione di sollievo e freschezza. I primi giorni, quando la pelle era estremamente secca e arrossata, la usavo la sera prima di andare a letto dopo essermi detersa il viso: applicavo uno strato abbondante di prodotto insistendo in particolare sulle guance e sulla zona attorno alla bocca, che per me erano le più secche, e lasciavo agire. In pochi minuti la pelle aveva assorbito il prodotto e la mattina era ancora abbastanza idratata e meno rossa del giorno precedente. Invece ora che il mio problema si sta risolvendo, applico uno strato meno abbondante almeno una volta al giorno e dopo 10 minuti, come da istruzioni, elimino l’eventuale eccesso con un dischetto di cotone, tamponando delicatamente. Esperienza davvero positiva, dunque, e consiglio a tutte coloro che hanno la pelle sensibile e tendente ai rossori di considerare questi prodotti durante la stagione più fredda, in particolare la crema detergente, che rimarrà nella mia personale routine mattutina e serale. Grazie ad Avène l’inverno sta prendendo tutta un’altra piega!

Image source: Pinterest, Instagram e avene.it

Like(2)Not Like(0)
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someoneShare on TumblrPrint this pageShare on LinkedIn

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *