Macchie cutanee della pelle: ecco la skin-care adatta a voi!

Una sbagliata skin-care, l’uso errato delle creme solari, l’acne, possono essere tutti motivi dell’insorgenza sul vostro viso delle macchie cutanee. Le macchie sulla pelle, sia quelle che compaiono nelle zone visibili del nostro corpo, ovvero quando spuntano macchioline sul viso, sul collo e sulle mani, sia quelle più nascoste, possono avere cause molto diverse tra loro. Scopriamo, quindi, insieme quali sono le principali tipologie:

  • Macchie sulla pelle rosse: le macchie rosse sulla pelle, sul viso o sul corpo possono essere il sintomo di tutta una serie di disturbi. Se non sono accompagnate da prurito probabilmente si tratta di angiomi, mentre semacchie cutanee le chiazze rosse sulla pelle compaiono in seguito all’esposizione al sole può trattarsi di eritema. Attenzione se compaiono piccoli pomfi pruriginosi: in questo caso infatti abbiamo a che fare con l’orticaria, che può essere su base allergica e non. 
  • Macchie marroni: se sono comparse una serie di macchie marroni sulla pelle, generalmente su zigomi, naso, fronte, mento e labbro superiore, e sei in gravidanza, oppure stai facendo una cura ormonale pillola anticoncezionale inclusa, la causa del vostro disturbo è il melasma, chiamato anche cloasma. Praticamente il vostro corpo, in queste particolari condizioni, produce troppa melanina. Si tratta di chiazze sulla pelle che tendono a regredire spontaneamente dopo aver partorito o interrompendo l’assunzione di ormoni.
  • Macchie scure: se trovate una macchia scura sulla pelle alla fine delle vacanze, la causa può essere l’eccessiva esposizione al sole. Per evitare che queste imperfezioni si presentino, per una tintarella sana e sicura, è necessario non stendersi sul lettino o sull’asciugamano nelle ore più calde del giorno, non utilizzare il profumo e soprattutto spalmarsi sempre e più volte la protezione solare, scegliendo quella più adatta alla propria tipologia di pelle per evitare spiacevoli scottature.

In passato, tali imperfezioni, difficili da debellare con il solo uso delle creme, erano trattate con peeling chimici, molto forti e invasivi per la pelle e poco risolutivi per il problema. Oggi, la cosmesi e la medicina estetica si sono notevolmente evolute, creando dei trattamenti ad hoc per eliminare le famose macchie.
La beauty routine anti macchia parte dalla detersione del viso, con un prodotto in grado di esfoliare delicatamente la pelle. Per il vostro programma depigmentante quotidiano, dunque, considerate sempre almeno 3 step:

  1. Detergenza ad effetto esfoliante: rimuove le cellule più superficiali, rende la pelle più luminosa e lamacchie prepara a ricevere i trattamenti successivi.
  2. Trattamento protettivo giorno: riequilibra la produzione di melanina, prevenendo la formazione di macchie e il peggioramento di quelle esistenti. Con protezione UV media o molto alta a seconda del tuo fototipo e della stagione.
  3. Trattamento intensivo: diverso a seconda della tipologia di macchie. Per macchie diffuse un siero uniformante, per macchie localizzate una formula da applicare in modo mirato. Indicati soprattutto la sera in abbinamento a un prodotto con azione idratante.

Per minimizzare il disagio causato dalla presenza delle macchie può essere inoltre molto utile utilizzare un make-up correttivo con effetto camouflage: con il correttore potete annullare “otticamente” la discromia e poi con il fondotinta potete coprire e uniformare l’incarnato.

Image Source: Pinterest

Like(1)Not Like(0)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *