L’imperfetta meraviglia della quotidianità

Andrea De Carlo

Andrea De Carlo

L’Imperfetta Meraviglia è il titolo dell’ultimo romanzo di Andrea De Carlo, pubblicato da Giunti. Scrittore molto prolifero, era però qualche anno che non appariva sugli scaffali delle librerie. L’affascinante De Carlo ci ha fatto quindi un bellissimo regalo proprio qualche settimana prima di Natale.
Ambientato in Provenza, l’Imperfetta Meraviglia è la storia di un incontro, avvenuto per caso, fra una gelataia e una rock star. Milena Migliari, italiana d’origine, si è trasferita a Fayence per inseguire un’amore e un sogno: l’amore si chiama Viviane e la passione è creare gelati che assomiglino a delle opere d’arte. La rock star, al secolo Nick Cruickshank, si trova in Francia per un concerto a fini di beneficenza. Un giorno la fidanzata di Nick ordina ben dieci chili del gelato di Milena, trascinata dalle recensioni stupefacenti di Tripadvisor, e così la gelataia e la rock star si incontrano per la prima volta: lei non lo riconosce neanche, lui rimane stupito dal suo volto così espressivo. Milena si trova in un momento molto particolare della sua vita: lei e Viviane stanno cercando di avere una bambino con la fecondazione assistita; Milena non è molto convinta, anzi non vorrebbe proprio vedere il proprio corpo trasformato in un laboratorio, pensava di aver rinunciato ai figli nello stesso momento in cui aveva rinunciato agli uomini; eppure l’amore per Viviane è più forte.
L'imperfetta meravigliaQuesto romanzo racconta la meraviglia della quotidianità: il lavoro, tornare a casa dal proprio compagno, la bontà di un gelato. Meraviglia che però è imperfetta e può essere scombussolata da un momento all’altro, basta un incontro per strada o una telefonata.
Nelle pagine del libro incontriamo il meglio di Andrea De Carlo. La capacità di costruire i personaggi a tutto tondo, scavando nel profondo. Durante la presentazione del suo romanzo, l’autore ha spiegato che lui conosce tutto dei protagonisti, scrive pagine e pagine di appunti sul loro passato, proprio per questo riesce a creare dei personaggi coerenti, reali. A chi gli chiede come possa entrare così bene nella psicologia femminile, De Carlo risponde: «anni e anni di frequentazione con amiche, conoscenti, famigliari di sesso femminile mi hanno permesso di comprenderle e amarle, però c’è voluto molto tempo e molta pazienza».
L’Imperfetta Meraviglia all’apparenza leggerlo, ma che merita un lettore disposto ad andare oltre. Un romanzo che parla di tutti noi, della vita.
Non vi resta che andare in libreria, comprarlo e leggerlo con una vaschetta di gelato al vostro fianco!

Image Source: Giunti Editore

Like(1)Not Like(0)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *