Italiana: la moda in mostra a Palazzo Reale

La cultura italiana è composta da tante facce: la letteratura, l’arte, il cibo. Un altro elemento fondamentale, trattoitaliana distintivo per definire l’Italia nel mondo, è la moda. Il bello è indispensabile per il nostro mondo, ne sono convinti Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi, curatori della mostra Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001, allestita nelle sale di Palazzo Reale grazie anche al sostegno del Comune di Milano e della CNMI,Camera nazionale della moda, oltre che del ministero dello Sviluppo economico.
Partendo dal 1971, pietra miliare per la storia della moda italiana, anno in cui ha preso avvio il distacco dell’alta moda consentendo la nascita del prêt-à-porter italiano, Italiana si dipana italianatra diversi marchi, stili e concetti. La mostra è organizzata in nove sale, ognuna con un aspetto tematico: Identità, Democrazia, In forma di logo, Diorama, Project Room, Bazar, Postproduzione, Glocal e l’Italia degli oggetti. Fin dal primo ambiente, Identità, si capisce il valore sociologico della mostra: qui è in scena la rivoluzione del concetto di moda di genere, non più distinzione tra maschile e femminile, ma abiti da donna e uomo molto simili tra loro.
La rottura del confine tra maschile e femminile è evidente fin dalla copertina del volume che accompagna l’exhibition, intitolato anch’esso Italiana. L’italia vista dalla moda 1971-2001, pubblicato da Marsilio. Le splendide foto di Gabriele Monti, sono miscelate alla perfezione con copertine vintage tratte da riviste ormai d’epoca, campagne pubblicitarie eitaliana cataloghi di moda. Il tutto spiegato dai testi di Maria Luisa Frisa e Stefano Tocchi, fra i più alti esperti di moda e design nel nostro paese. Frisa infatti è direttore del corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali all’Università Iuav di Venezia, oltre che presidente di MISA associazione italiana di studi di moda. Tocchi è direttore della rivista W Magazine dal 2010, ex direttore di T, rivista di moda del New York Times, e a lungo fashion editor di L’uomo di Vogue. Al volume verrà dedicata una serata a Varese, presso la boutique di alta moda Base Blu e in collaborazione con la vicina libreria Ubik, sabato 19 maggio a partire dalle 17:30.
Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001 sarà in mostra fino al 6 maggio, quindi ultimi due giorni disponibili, non perdetela!

Image source: marsilioeditori.it

Like(1)Not Like(0)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *