Come replicare l’inconfondibile stile di Frida Kahlo

Impossibile dimenticarla, a 110 anni dalla sua nascita (Coyoacán, 6 luglio 1907 – Coyoacán, 13 luglio 1954) sentiamo ancora forte l’influenza della pittrice messicana Frida Khalo, non solo per il suo genio creativo, ma per la sua vita dolorosa, la storia d’amore con Diego Rivera, e non per ultimo quel suo stile che ancora oggi crea ispirazione per stilisti e non solo. L’ultima riprova arriva dalla mostra record di visitatori al Mudec di Milano, conclusasi lo scorso 3 giugno con un totale di ben 380.124 ingressi.

Frida Kahlo ha lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo grazie al suo stile unico, perfetta espressione del suo temperamento passionario e, al tempo stesso, maschera utilizzata per esorcizzare le sue sofferenze e i suoi tormenti dovuti alle precarie condizioni di salute e ai continui tradimenti del marito. Era una pittrice di incredibile estro, ma non solo, aveva una capacità personalissima nel sapere abbinare stampe e colori anche nel suo abbigliamento. Nonostante le circostanze avverse della sua vita aveva sempre un’abbigliamento colorato, fatto di gonne dalle stampe floreali e dai colori accesi, camicie in popeline meravigliose con spalle scoperte e ricamate con i tipici motivi messicani o con le classiche nappine. Fridafrida kahlo
Frida Kahlo
può essere considerata un’antesignana del mix & match: il suo eclettico stile è un mix di elementi tratti dalla tradizione messicana, come l’henauga (gonnellone ricamato con cui nascondeva gli arti inferiori) e tessuti stampati o frida kahloricamati provenienti dalla Cina e dall’Europa. Ogni look è incorniciato da gioielli e bijoux di ogni foggia e dimensione. Uno dei tratti caratteristici del suo stile sono le elaborate acconciature, presenti anche nei suoi autoritratti, che arricchiva con fiori freschi raccolti dal suo giardino, nastri e foulard. Nel corso degli anni sono moltissimi gli stilisti che le hanno riproposte, da Dolce & Gabana a Marc Jacobs. Nonostante avesse una gamba più sottile e più corta dell’altra a causa della malattia l’artista non rinunciava a indossare eccentrici stivaletti con tacco colorati e ricamati. Anche quando le fu amputata nel 1953, progettò una protesi con tanto di stivaletto stringato rosso. Questa era Frida Kahlo, questo era il suo magnifico stile.

Image Source: Instagram e Pinterest

Like(0)Not Like(0)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *