Capelli: come combattere l’umidità in inverno!

A chi non è capitato di uscire di casa in una piovosa giornata d’inverno e di veder andare in fumo le ore spese davanti ad uno specchio per avere una chioma impeccabile, ritrovandosi con capelli impresentabili? Forse a tutte. In inverno, infatti, i nostri capelli devono fare i conti con la tanto temuta e odiata umidità, che influisce su tutti i tipi di capelli, rendendoli gonfi e crespi oppure piatti e privi di texture. L’umidità agisce sullo strato più esterno, la cuticola, e riesce a penetrare all’interno del capello quanto più questo è rovinato. Ecco allora cosa fare e come trattare la chioma per fare in modo che l’umidità non abbia la meglio.

  • Evitare lavaggi frequenti: il primo round della battaglia contro l’umidità si gioca quando si fa lo shampoo. La prima regola è di evitare lavaggi frequenti. Lavarli molto spesso può indebolirli e quanto più la strutturata è rovinata tanto più saranno permeabili alla penetrazione dell’umidità.
  • Usare prodotti anti-crespo: il secondo segreto è utilizzare prodotti anti-crespo. La linea di Kevin Murphy SMOOTH.AGAIN WASH&RINSE può fare al caso vostro. Lo shampoo SMOOTH.AGAIN.WASH è mirato per lisciare, perfezionare e per ammorbidire capelli spessi, ruvidi e ribelli. Olio di monoi, estratto di semi di girasole e burro di murumuru combattono il crespo e rendono i capelli più forti, lisci e luminosi.
  • Usare acqua tiepida per il lavaggio: l’acqua molto calda non fa mai bene al capello e anche in questo caso è consigliabile usare dell’acqua tiepida, che fa aprire le cuticole di modo che lo shampoo e il balsamo penetrino più a fondo e abbiamo un effetto amplificato.
  • Risciacquare con acqua fredda: l’ultimo risciacquo è da fare con l’acqua fredda per facilitare la chiusura della cuticole e mantenere una maggiore idratazione.
  • Non strofinare: i capelli non devono essere strofinati. La chioma va solo frizionata all’interno di un asciugamano per asciugare l’acqua in eccesso.
  • Asciugarli con aria tiepida: un aspetto che non va ignorato è la temperatura: il phon non deve mai raggiungere la temperatura massima. I capelli vanno asciugati lentamente, con aria tiepida. Quando asciugate con il phon, meglio usarne uno ionico che seccherà meno i capelli durante l’asciugatura. Questo perché i phon a carica ionica emettono ioni negativi che letteralmente “rompono” le molecole di acqua che vengono assorbite meglio dai capelli. In questo modo le fibre del capello vengono idratate e non seccate. L’asciugacapelli agli ioni neutralizza l’elettricità statica presente, responsabile dell’opacità e dei capelli elettrizzati. Il processo di rottura delle molecole fa sì che i capelli si asciughino molto più in fretta, esponendoli meno al calore e quindi alla possibilità di rovinarsi. Se i capelli sono particolarmente statici o crespi, passate sulle punte una crema e poi cercate di dormire su una federa di seta e non di cotone, che tenderà ad assorbire meglio l’umidità.

Image Source: Instagram 

Like(2)Not Like(0)
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someoneShare on TumblrPrint this pageShare on LinkedIn

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *