La vera bellezza di Dove

Care amiche, chi tra voi non conosce i prodotti Dove? E soprattutto, quante di voi si svegliano al mattino, si specchiano e si piacciono così come sono senza cercare difetti inesistenti? Sì, è vero che siamo donne, complesse, a tratti incoerenti e chi ci capisce è davvero bravo, ma non sempre sappiamo accettarci. Ebbene, per tutte noi donne, però, c’è una grandissima novità: Ogilvy London ha creato un’edizione limitata delle bottiglie di bagnoschiuma Dove, chiamate Real Beauty Bottles, e già dal nome possiamo capire quale sia il messaggio che il celebre brand vuole comunicare.

Nasce così una nuova celebrazione della bellezza, quella dei corpi tutti diversi tra loro che si rispecchiano nelle bottiglie, disponibili in varie forme e dimensioni che possano esprimere la vera bellezza (appunto!) delle donne, al di là dei classici canoni standard che la società vuole imporre. “Ogni donna esprime una versione diversa di bellezza e tutte queste differenze vanno celebrate”, ha dichiarato Dove in un comunicato stampa. E, a ben pensarci, è la verità. “Real Beauty, cioè vera bellezza ma anche bellezza reale, è fatta di elementi diversi che ci distinguono e ci rendono unici. Abbiamo celebrato questa versione di bellezza negli ultimi 60 anni e abbiamo mostrato tutti i tipi di donne nelle nostre campagne di bellezza. Ma volevamo portare questo messaggio in modo più profondo anche attraverso i nostri prodotti”, ha affermato Andre Laurentino, direttore creativo esecutivo globale di Unilever a Ogilvy UK.

La scelta di creare questi innovativi packaging deriva dalla volontà di Dove di eliminare quei modelli fuorvianti che cinema, televisione e persino internet e social ci propongono. Non a caso studi condotti da Dove Global Beauty hanno rivelato che nel 2017 la pressione per conformarsi agli ideali della società è sempre più alta. Per cui care amiche, non abbiate paura di mostrare la vostra vera bellezza!

Image Source: Instagram e Pinterest

Like(2)Not Like(0)
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someoneShare on TumblrPrint this pageShare on LinkedIn

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *